La revisione del bilancio nelle PMI innovative

Requisito fondamentale per le PMI innovative è quello di aver ottenuto la certificazione dell’ultimo bilancio, da parte di un revisore contabile o di una società di revisione.

La relazione di certificazione del bilancio delle PMI innovative è una normalissima relazione indirizzata ai soci della società e firmata dal revisore.

Con dei chiarimenti delle Autorità, si è consentito la certificazione del bilancio successiva all’approvazione per le società “che, di regola, non sono tenute all’obbligo di certificazione, e per le quali tale obbligo sorge solo al momento dell’iscrizione e per le finalità previste dalla normativa sulle PMI innovative”. La revisione per la certificazione è di tipo “legale” e non “volontaria”.

A fornire queste importanti indicazioni è stato il MISE, rispettivamente i seguenti provvedimenti:

Con il primo documento il MISE ha fornito risposta ai numerosi quesiti da parte delle imprese, tendenti a conoscere se l’obbligo di certificazione del bilancio per le PMI innovative debba essere coevo alla approvazione del bilancio stesso.

La risposta del MISE è stata affermativa ma con un’eccezione:
per le società che, di regola, non sono tenute al menzionato obbligo, la certificazione “non può che essere successiva alla redazione e approvazione del bilancio (salva l’ipotesi marginale dell’iscrizione in sezione speciale coincidente con l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio precedente)”, purché ovviamente precedente la domanda di iscrizione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *